Ricerca

risultati

mercoledì, settembre 21, 2011

I proverbi


Care lettrici e cari lettori di Blog, oggi parleremo dei proverbi. Chi di voi non conosce un proverbio e lo ha utilizzato, magari per concludere un discorso ?
I proverbi rappresentano una saggezza popolare indiscussa tramandata da generazione a generazione. I proverbi popolari sono spesso anonimi.
A volte sembra si contraddicano, come per esempio "Chi fa da sé, fa per tre" e "L’unione fa la forza", ma se contestualizzati hanno il loro senso. In Germania, terra di grande tradizione di proverbi, vengono definiti "Sprichwort", "parola che parla", cioè che non ha bisogno di nessuna ulteriore spiegazione.
Il proverbio è spesso un ottimo modo per troncare o iniziare una chiacchierata o discussione.
J
Al fine dell’apprendimento della lingua seconda o straniera, i proverbi risultano essere molto utili poiché possono essere utilizzati all’inizio di un’unità didattica o per concludere la stessa "lezione". In questo modo, oltre a imparare nuovi vocaboli, la classe viene a contatto con la cultura della lingua che si studia, direttamente dalla fonte popolare del proverbio. Sarà dunque opportuno selezionare proverbi di sicura provenienza e di un livello consono alla classe.

Ecco una breve selezione di alcuni proverbi.
Buon lavoro e che la saggezza dei proverbi sia sempre con noi!
Prof. Valerio Giacalone

"Can che abbaia non morde", cioè "chi minaccia non è pericoloso"

"Una rondine non fa primavera" "Non è tutto oro quello che luccica", "i vantaggi non sono subito evidenti"

"Chi non risica, non rosica", cioè "senza rischi e impegni, non si ottengono risultati"

"Chi la fa, l’aspetti" "la persona che fa un torto non si deve lamentare se poi lo subisce"

"Ciò che semini, raccogli" "bisogna impegnarsi per ottenere risultati"

"A caval donato non si guarda in bocca" "non si giudicano i regali"

"Chi rompe paga e i cocci sono suoi" "chi fa un danno, lo risarcisce e si tiene l’oggetto danneggiato"

"Chi si accontenta, gode" "bisogna avere obbiettivi modesti"

"Le bugie hanno le gambe corte" "è facile scoprire una bugia"

"Non sputare sul piatto dove mangi" "non bisogna disprezzare ciò che si usa"

"Il lupo perde il pelo ma non il vizio" "le persone cattive alla fine non cambiano"

"Uomo avvisato, mezzo salvato" "se si capisce un consiglio, si evita un problema"

"Chi si loda si imbroda" "non bisogna vantarsi"

Ora rispondi alle seguenti domande

  1. Usi proverbi solitamente quando parli?
  2. In quale occasione usi proverbi?
  3. Qual è il tuo proverbio preferito?
  4. Come vengono definiti nella tua lingua i proverbi?

Nessun commento:

comming soon

>

Blog Archive

Elenco blog personale